CHANGE LANGUAGE | Home > Doc > Il Mercato Azionario > La vigilanza sul mercato azionario

Il Mercato Azionario

I titoli del mercato azionario

Circolazione dei titoli azionari

Le obbligazioni convertibili

Esempio di conversione di una obbligazione

La vigilanza sul mercato azionario

L'ammissione alla quotazione

La quotazione e gli ordini di borsa

Strumenti finanziari e fasi di mercato

Le fasi della seduta di borsa e la formazione del prezzo

Liquidazioni

Limiti di variazione dei prezzi

Il Mercato serale e il Mercato Ristretto

Il Nuovo Mercato

L'offerta sul mercato primario e le OPA

Gli aumenti di capitale

Esempio di aumento di capitale

Esempio di Aumento di capitale misto

Esempio di aumento di capitale a pagamento con emissione di obbligazioni convertibili

Esempio: aumento di capitale a pagamento con emissione di obbligazioni convertibili e warrants

Le operazione di buy back, le azioni ai dipendenti e i piani di stock options

Il contratto di riporto e il prestito titoli

Il Mercato Azionario

La vigilanza sul mercato azionario

L'art 5 del TUIF individua gli obiettivi e le ragioni della vigilanza sui mercati e gli intermediari :

obiettivi

•  trasparenza e correttezza dei comportamenti,

•  sana e prudente gestione dei soggetti abilitati.

ragioni

•  tutela dei risparmiatori,

•  stabilità, competitività e buon funzionamento del sistema finanziario.

La Commissione Nazionale per la Società e la Borsa (CONSOB) è competente per la trasparenza e la correttezza dei comportamenti, la Banca d'Italia vigila sul contenimento del rischio e la stabilità patrimoniale degli intermediari.

La CONSOB ha poteri normativi nei riguardi:

•  degli emittenti; disciplina le offerte pubbliche (OPA), regola la sollecitazione all'investimento ¹, stabilisce il tipo e le modalità di comunicazione al pubbliche delle informazioni societarie.

•  degli intermediari; disciplina la prestazione dei servizi di investimento e di gestione collettiva, l'iscrizione all'albo e l'attività dei promotori finanziari.

•  dei mercati; emana norme che riguardano l'operatività delle società di gestione dei mercati (capitale minimo e attività che possono svolgere).

La CONSOB vigila che emittenti e intermediari assolvano agli obblighi imposti dalla legge e dalle delibere. L'attività si concentra sul rispetto dei doveri informativi e sulla correttezza del loro contenuto.

La Banca d'Italia ha poteri normativi e di vigilanza per la salvaguardia della stabilità dei mercati ed in questo ambito disciplina:

•  con riferimento agli intermediari, l'adeguatezza patrimoniale, il contenimento del rischio,le partecipazioni detenibili, l'organizzazione amministrativa e contabile e i controlli interni,

•  l'attività degli organismi di investimento collettivo (OICR) e in particolare stabilisce le regole per il frazionamento del rischio, i metodi di calcolo del valore delle quote o azioni,

La Banca d'Italia ha funzioni ispettive, può richiedere dati e documenti e supervisiona il Mercato all'ingrosso dei titoli di Stato (MTS) e il mercato interbancario dei depositi (MID)

Oltre alla CONSOB ed alla Banca d'Italia hanno poteri su intermediari e mercati , il Ministro dell'Economia e delle Finanze e la stessa Borsa Italiana.

Il Ministro ha competenze normative (determina i requisiti di onorabilità e professionalità dei componenti il capitale , degli organi sociali e di alta amministrazione degli intermediari nonché dei promotori finanziari, determina le linee generali della struttura dei fondi comuni e dei fondi pensione ) e poteri sanzionatori ( in caso di insolvenza degli intermediari stabilisce lo scioglimento degli organi amministrativi, la liquidazione coatta o la revoca della concessione)

Completano il novero delle autorità di vigilanza la Commissione di vigilanza sui fondi pensione (COVIP) ², L'Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private e di interesse collettivo (ISVAP) e la Borsa Italiana . Quest'ultima partecipa al controllo stabilendo regole di funzionamento dei mercati, disciplina il quadro operativo degli intermediari e interviene nel settore dell'informativa societaria.


¹ La sollecitazione all'investimento si sostanzia in ogni offerta , in qualsiasi forma rivolta al pubblico, finalizzata alla vendita o sottoscrizione di prodotti finanziari.

² I fondi pensione sono organismi di investimento collettivo a cui è demandata la realizzazione di forme di previdenza complementare

Prof. F. Caparrelli

Performance Trading

Home | Mappa | Staff | Disclaimer | Privacy | Supportaci | Contact

Copyright © PerformanceTrading.it ed il suo contenuto sono di esclusiva propriet� di DHDwise. E' vietata la riproduzione anche parziale di qualsiasi parte del sito senza autorizzazione compresa la grafica e il layout. Prima della consultazione del sito leggere il disclaimer. Per informazioni consultare la sezione info.