CHANGE LANGUAGE | Home > Doc > Le frodi nell'ambito degli Edge Funds > 5.3.2.4 Il caso del multilevel marketing

Le frodi nell'ambito degli Edge Funds

1. Gli Edge Fund: Evoluzione Storica

2. Caratteristiche strutturali degli Hedge funds

3. Le frodi nel settore degli Hedge funds: aspetti introduttivi

4 le frodi più frequenti: copertura delle perdite di gestione

5. Gli altri tipi di illecito

6. Riflessioni quantitative sulle frodi

7. Le Frodi in Italia: il caso comune di Milano

8. I possibili interventi a riduzione degli illeciti

9. Conclusioni

Bibbliografia e Sitografia

Le frodi nell'ambito degli Edge Fund

5.3.2.4 Il caso del multilevel marketing

Il multilevel marketing è una particolare strategia di marketing in cui la forza di vendita è compensata non solamente dalle vendite generate dai singoli soggetti, ma anche da quelle che verranno ottenute da investitori entrati successivamente nel circuito, creando così una struttura interna di distribuzione e un’apposita scala gerarchica basata su diverse forme di remunerazione.

Questo tipo di business è stato accostato a schemi piramidali, poiché “alcuni regimi possono richiedere la vendita di un prodotto, anche se spesso questi utilizzano il bene per nascondere l’esistenza di una struttura piramidale.”38 La stessa FTC ha avvertito che “non tutti i piani di marketing organizzati su più livelli sono legali, alcuni di questi presentano struttura gerarchica, è quindi meglio non farsi coinvolgere in contratti in cui la remunerazione è collegata al numero di distributori portati all’interno del sistema e sulla base della merce venduta a questi”39.

L’organo federale di vigilanza ha successivamente emanato una serie di punti i quali includono una serie di comportamenti da tenere al fine di evitare il coinvolgimento in strutture di marketing illecite: 1. Innanzitutto localizzare e studiare la struttura della società; 2. Richiedere ulteriori informazioni sui prodotti venduti; 3. Fare domande; 4. Comprendere le eventuali restrizioni; 5. Parlare con altri distributori della merce (facendo attenzione ai rialzi “a trabocchetto”); 6. Considerare la possibilità di un incontro con un amico o un consulente per disporre di un soggetto neutrale che possa intervenire in caso vi siano problemi con la società; 7. Prendere le decisioni con calma; 8. Considerare se questo tipo di impiego si adatta alle doti e agli obiettivi del soggetto interessato.


38 Fonte: Federal Trade Commission (2008), “Pyramid schemes” 39 Fonte: Federal Trade Commission (2008), “Pyramid schemes”

 

Sansoldo Fabrizio

Performance Trading

Home | Mappa | Staff | Disclaimer | Privacy | Supportaci | Contact

Copyright © PerformanceTrading.it ed il suo contenuto sono di esclusiva propriet� di DHDwise. E' vietata la riproduzione anche parziale di qualsiasi parte del sito senza autorizzazione compresa la grafica e il layout. Prima della consultazione del sito leggere il disclaimer. Per informazioni consultare la sezione info.