CHANGE LANGUAGE | Home > Doc > Teoria e pratica dei mercati finanziari > Ostacoli all'uso operativo dell'analisi fondamentale

Teoria e pratica dei mercati finanziari

Come si opera sul mercato finanziario

Con quali regole si opera

Come si impartiscono gli ordini

Analisi Macroeconomica

Influenza delle variabili economiche sui mercati

Analisi fondamentale del mercato azionario

Ostacoli all'uso operativo dell'analisi fondamentale

Analisi Tecnica dei mercati finanziari

Analisi Tecnica Operativa

Analisi Quantitativa

La postazione di lavoro

Trading on line

Teoria e pratica dei mercati finanziari

Ostacoli all'uso operativo dell'analisi fondamentale

1) I mercati si muovono anticipando le prospettive future delle aziende. L’ analisi fondamentale si basa su dati del passato o su stime condizionate dal passato.

2) Gli studi di analisi fondamentale richiedono informazioni difficilmente reperibili e costi non alla portata del singolo risparmiatore, che si deve affidare ai Reports delle società di Analisi.

3) L’ analista si basa su informazioni provenienti dal management. L’ affidabilità dell’ analisi dipende dalla trasparenza delle comunicazioni al mercato del management.

4) Spesso le analisi sono viziate da conflitto di interesse perch realizzate dalle stesse Banche d’ Affari che prestano consulenza o curano operazioni di finanza straordinaria nei confronti delle aziende che poi analizzano. E’ difficile giudicare male pubblicamente i propri clienti.

5) Normalmente le analisi vengono prima diffuse in via riservata presso la clientela primaria della Banca d’ Affari e solo a distanza di giorni rese di pubblico dominio. C’è il pericolo che l’ indicazione pubblicata giunga in ritardo o addirittura serva per consentire il realizzo di guadagni a chi l’ ha avuta in anticipo.

6) Soprattutto l’ analisi fondamentale prescinde da ogni considerazione di finanza comportamentale. Non considera il “sentiment” (emotività) del mercato. Non può prevedere quando la sottovalutazione sar colmata. Può accadere molto spesso che un titolo sottovalutato continui a scendere, oppure che un titolo gi sopravvalutato continui a salire. Ai fini dell’ utilizzo speculativo non è importante la reale sottovalutazione, ma la percezione che il mercato ha della sottovalutazione del titolo. Non serve avere ragione se il mercato non è disposto a muoversi nella direzione auspicata.

Prof. P. Gerbino www.borsaprof.it

Performance Trading

Home | Mappa | Staff | Disclaimer | Privacy | Supportaci | Contact

Copyright © PerformanceTrading.it ed il suo contenuto sono di esclusiva propriet� di DHDwise. E' vietata la riproduzione anche parziale di qualsiasi parte del sito senza autorizzazione compresa la grafica e il layout. Prima della consultazione del sito leggere il disclaimer. Per informazioni consultare la sezione info.