CHANGE LANGUAGE | Home > Doc > Le frodi nell'ambito degli Edge Funds > 3.3 Classificazione delle frodi

Le frodi nell'ambito degli Edge Funds

1. Gli Edge Fund: Evoluzione Storica

2. Caratteristiche strutturali degli Hedge funds

3. Le frodi nel settore degli Hedge funds: aspetti introduttivi

4 le frodi più frequenti: copertura delle perdite di gestione

5. Gli altri tipi di illecito

6. Riflessioni quantitative sulle frodi

7. Le Frodi in Italia: il caso comune di Milano

8. I possibili interventi a riduzione degli illeciti

9. Conclusioni

Bibbliografia e Sitografia

Le frodi nell'ambito degli Edge Fund

3.3 Classificazione delle frodi

Volendo ora cercare di classificare le tipologie di frode, è possibile generare diversi elenchi sulla base di tre caratteri distintivi:

 Il soggetto che ha compiuto l’illecito;

 Il presupposto di esistenza della frode;

 La tipologia di reato.

Prendendo in considerazione chi ha compiuto l’illecito, si può parlare di:

 Frode interna, quando il fatto colposo è stato commesso direttamente o indirettamente da un dipendente della società, anche attraverso la copertura di un suo familiare;

 Frode esterna, se nell’azione dolosa gli atti vengano compiuti da soggetti terzi con una propria, indipendente organizzazione criminosa. Se invece si considera il presupposto di esistenza del raggiro, questo può essere:

 Oggettivo, qualora la causa generatrice della frode sia legata all’ambiente aziendale, oppure alla cultura dell’impresa. Questo tipo di raggiro ha l’effetto di generare un danno economico a carico della società colpita;

 Soggettivo, nel caso in cui la frode sia mossa da motivi personali del frodatore, oppure dalla propria volontà di ingannare. In questo caso, la conseguenza dell’illecito è quella di generare un vantaggio personale o altrui. Infine, sulla base della tipologia di frode, si possono individuare:  Frodi “off the book” (o frodi extracontabili), nel caso in cui la registrazione contabile possa essere corretta ma scorretto è il comportamento sottostante (per esempio favorendo un fornitore intascando una tangente);  Frodi “on the book” (o frodi contabili), se già dalle registrazioni contabili sia possibile rinvenire le tracce dell’atto fraudolento (nel caso in cui si vendano prodotti sottoprezzo ad una società non direttamente riconducibile al Direttore Commerciale).

Sansoldo Fabrizio

Performance Trading

Home | Mappa | Staff | Disclaimer | Privacy | Supportaci | Contact

Copyright © PerformanceTrading.it ed il suo contenuto sono di esclusiva propriet� di DHDwise. E' vietata la riproduzione anche parziale di qualsiasi parte del sito senza autorizzazione compresa la grafica e il layout. Prima della consultazione del sito leggere il disclaimer. Per informazioni consultare la sezione info.