CHANGE LANGUAGE | Home > Glossario di Economia > [t] Italiano

Glossario Indice

Inglese/Italiano

Italiano/Inglese

Glossario [t] - Italiano

tassa di sottoscrizione - underwriting fee

Vedi: UNDERWRITING COMMISSION

Tassa sul guadagno in conto capitale - CAPITAL GAIN TAX

Tassa imposta sui guadagni in conto capitale ricavati dall'investimento in titoli. Non ne fanno parte, per definizione, i profitti derivanti dalla riscossione dei dividendi.

Tassazione regressiva - REGRESSION TAX

Metodologia di tassazione dove le aliquote fiscali decrescono all'aumentare della base imponibile. In questo modo l'imposizione sulle classi inferiori di reddito risulta maggiore, in proporzione, rispetto a quelle superiori.

Tasse federali straordinarie - EXCESS PROFITS TAX

Tasse previste dal sistema fiscale americano che possono essere applicate sui profitti delle imprese in periodi straordinari, come quello di guerra, allo scopo di alimentare i flussi positivi dello Stato.

Tassi di mercato aperto - OPEN MARKET RATES

Sono i rendimenti variabili delle attività di mercato monetario trattate nel mercato secondario. Per esempio i tassi d'interesse sui Fed funds. Al contrario il tasso di sconto rappresenta un tasso fisso, determinato dall'autorità monetaria e non dalla domanda e dall'offerta di fondi.

Tassi di mercato monetario - MONEY MARKET RATES

Sono i tassi d'interesse attraverso i quali si definiscono i rendimenti degli strumenti di debito del mercato monetario, i quali sono differenti per ogni strumento.

Tassi interbancari - INTERBANK RATES

Sono i tassi del mercato interbancario degli euro depositi.

Tasso - RATE

È la variazione percentuale assoluta o temporale, del livello di una certa grandezza economica. Il tasso di inflazione, per esempio, indica la variazione nel livello dei prezzi che intercorre tra due periodi di tempo successivi.

Tasso chiave - KEY RATE

È il tasso d'interesse in grado di influenzare direttamente l'intera struttura del credito e dei rendimenti di mercato di una nazione, come il tasso di sconto, cioè quello al quale la banca centrale offre denaro al sistema finanziario.

Tasso d'interesse cap - INTEREST RATE CAP

È una delle numerose forme di interest rate option. È la garanzia di un certo tasso d'interesse a fronte di un prestito accordato da una terza parte.

Tasso d'interesse future - INTEREST RATE FUTURE

È un contratto future che ha come oggetto il trasferimento di un ammontare standard di titoli (solitamente di tipo governativo) a una data futura prestabilita e a un dato prezzo. Si ricorre a questo tipo di contratto per coprirsi dalle oscillazioni dei tassi.

Tasso d'interesse garantito - INTEREST RATE GUARANTEE

Vedi: Interest Rate Cap

Tasso d'interesse legale - LEGAL RATE OF INTEREST

È il massimo tasso d'interesse che, negli Stati Uniti, un finanziatore può applicare a un debitore, oltre il quale la legge presume che ci si trovi in una condizione di usura.

Tasso d'interesse reale - REAL INTERST RATE

Differenza tra tasso d'interesse nominale e tasso d'inflazione. Mostra quale sia l'effettivo costo della moneta, al netto della perdita di valore provocata dall'inflazione.

Tasso d'interesse su depositi - DEPOSIT INTEREST RATE

È la remunerazione percentuale fornita da banche o altri tipi di istituzioni finanziarie per il possesso per un determinato periodo di tempo di una somma di denaro.

Tasso d'interesse su option - INTEREST RATE OPTION

Option il cui oggetto è il mantenimento di un certo tasso d'interesse lungo un determinato periodo di tempo in relazione a un importo prestabilito.

Tasso d'interesse swap - INTEREST RATE SWAP

Swap d'interessi, dove due controparti, che hanno preso a prestito lo stesso importo per la medesima scadenza, si mettono d'accordo, grazie all'intermediazione di una banca o di una società specializzata, per scambiarsi reciprocamente l'onere degli interessi. La forma più comune è il fixed-for-floating swap in cui una controparte corrisponde un tasso fisso nel corso della durata del contratto swap in cambio del pagamento del tasso variabile da parte dell'altra controparte.

Tasso di base - BASE RATE

Tasso d'interesse utilizzato per parametrare gli impieghi di una banca. L'effettivo interesse che paga il cliente è composto dal tasso base più un margine.

Tasso di base - BASE RATE

Tasso d'interesse utilizzato per parametrare gli impieghi di una banca. L'effettivo interesse che paga il cliente è composto dal tasso base più un margine.

Tasso di cambio - EXCHANGE RATE

È il prezzo di una valuta nei confronti di un'altra. Il cambio si può esprimere come numero di unità nazionali necessario per acquistare un'unità di valuta straniera (che è la prassi utilizzata in Italia) o come numero di unità straniere che si può convertire con un'unità nazionale, come nel caso del cambio sterlina-dollaro.

Tasso di cambio flessibile - FLOATING EXCHANGE RATE

Sistema di quotazione di divise straniere in cui il prezzo della valuta è stabilito dalle forze del mercato aperto, quindi dall'interazione tra domanda e offerta, senza interventi da parte delle autorità monetarie centrali.

Tasso di capitalizzazione - CAPITALIZATION RATE

Tasso d'interesse utilizzato per convertire somme disponibili a un dato momento in somme disponibili in date future alle stesse condizioni.

Tasso di crescita economica - ECONOMIC GROWTH RATE

Procedimento di espansione dei principali aggregati economici di una nazione. Per misurare la crescita economica di un Paese, l'indice più utilizzato è l'incremento percentuale del Prodotto nazionale lordo, calcolato su base annuale.

Tasso di interesse di mercato - MARKET RATE OF INTEREST

Nel mercato monetario, è il tasso d'interesse prodotto dall'interazione tra soggetti che domandano fondi e soggetti che al contrario ricercano finanziamenti. Il prezzo che risulta dalle contrattazioni rappresenta il costo di mercato del denaro, definito tasso d'interesse del mercato monetario. Questo tasso risulta dipendente dalla scadenza, dalla liquidità, dalle caratteristiche dei fondi scambiati, ecc.

Tasso di interesse indicizzato - FLOATING INTEREST RATE

Tasso d'interesse stabilito sulla base di uno spread, con un tasso di mercato, come il Libor, il Prime Rate o il rendimento sui titoli di Stato.

Tasso di interesse nominale - NOMINAL INTEREST RATE

È il tasso d'interesse comprensivo del tasso d'inflazione. La remunerazione reale è invece la differenza tra tassi nominali e tassi di inflazione. Altro significato del termine è quello di interesse corrisposto in misura fissa, calcolato su un certo valore nominale.

Tasso di interesse variabile - FLOATING RATE INTEREST

Si può modificare a precise scadenze (esplicitato come spread su di un tasso di riferimento).

Tasso di reinvestimento - REINVESTMENT RATE

È il tasso di rendimento originato da un investimento, quando tutti i flussi di pagamento che avvengono durante la vita dello stesso sono reinvestiti.

Tasso di remunerazione dei Federal Funds - FEDERAL FUNDS RATE

È il tasso di remunerazione dei Federal Funds.

Tasso di sconto - DISCOUNT RATE

È il tasso d'interesse applicato alle operazioni di finanziamento al sistema bancario da parte della Banca centrale. Generalmente, è il tasso d'interesse che viene utilizzato per stabilire il valore attuale di un pagamento futuro.

Tasso di sconto aggiustato - RISK ADJUSTED DISCOUNT RATE

È il tasso d'interesse usato per calcolare il valore attuale di flussi di cassa futuri per i quali esiste una componente di rischiosità legata a eventi qualsiasi. Di solito questo tasso di sconto è utilizzato per calcolare il valore attuale dei dividendi che saranno ricevuti in futuro per il possesso di un titolo azionario, e conseguentemente per individuare il valore del titolo.

Tasso di sconto bancario - BANK DISCOUNT RATE

Tasso d'interesse impiegato dagli istituti bancari per quotare il prezzo di strumenti di mercato monetario a breve scadenza. Per esempio, nel caso una banca venda un titolo di Stato o della carta commerciale a breve scadenza, sottrae dal valore nominale del titolo un quantitativo, chiamato Discount, ricavato dal tasso di sconto applicato.

Tasso di sconto bancario - BANK DISCOUNT RATE

Tasso d'interesse impiegato dagli istituti bancari per quotare il prezzo di strumenti di mercato monetario a breve scadenza. Per esempio, nel caso una banca venda un titolo di Stato o della carta commerciale a breve scadenza, sottrae dal valore nominale del titolo un quantitativo, chiamato Discount, ricavato dal tasso di sconto applicato.

Tasso effettivo - EFFECTIVE RATE

Nel settore degli investimenti in titoli, è il rendimento effettivo calcolato utilizzando il prezzo del titolo, la cedola, la maturità residua e la frequenza di pagamento delle cedole. Nel campo dei finanziamenti, è il tasso effettivo corrisposto che include la capitalizzazione degli investimenti. Il tasso effettivo è anche il costo medio ponderato dei Fed Funds, fondi interbancari scambiati negli Stati Uniti per fronteggiare gli impegni di riserva nei confronti dell'autorità centrale.

Tasso intermedio - MIDDLE RATE

È il tasso di cambio, chiamato anche Midmarket, utilizzato dai dealer di valute straniere per indicare il prezzo medio tra la quotazione denaro e lettera.

Tasso Lombard - LOMBARD RATE

È il tasso d'interesse applicato dalla Bundesbank, l'autorità monetaria centrale tedesca, per i finanziamenti garantiti da titoli, e si trova generalmente qualche basis point al di sopra del tasso di sconto.

Tasso minimo - MINIMUM RATE

È il tasso d'interesse minimo garantito al portatore di un'obbligazione. È anche il limite fissato in un loan agreement, sotto il quale non può scendere il tasso d'interesse, indipendentemente all'andamento di mercato.

Tasso misto - BLENDED RATE

Tasso d'interesse costituito da due o più tassi differenti. Per esempio, per un'estinzione anticipata con rinnovo del finanziamento, il nuovo Blended Rate si può calcolare tramite la media tra il tasso primitivo e quello corrente di mercato.

Tasso misto - BLENDED RATE

Tasso d'interesse costituito da due o più tassi differenti. Per esempio, per un'estinzione anticipata con rinnovo del finanziamento, il nuovo Blended Rate si può calcolare tramite la media tra il tasso primitivo e quello corrente di mercato.

Tasso offerto - LENDING RATE

È il tasso di interesse applicato dai prestatori nei riguardi dei beneficiari dei prestiti.

Tasso primario - PRIME RATE

È il tasso di interesse sui finanziamenti a breve termine che viene concesso ai clienti di prima qualità, da una banca. Questo tasso viene anche utilizzato come base di riferimento per la concessione di prestiti ai clienti il cui grado di affidabilità non sia particolarmente alto.

Tasso su materie prime - COMMODITY RATE

Tasso d'interesse applicato a quelle operazioni di finanziamento che hanno delle materie prime come garanzia.

Telex invito - INVITATION TELEX

È il telex attraverso il quale un lead manager delinea ad altre istituzioni le peculiarità di una nuova emissione invitando le stesse istituzioni a far parte del sindacato di garanzia oppure ad associarsi nella distribuzione dei titoli.

Tendenza - TREND

È la tendenza che il prezzo di un bene di investimento mostra quando viene riportato in un grafico. Si parla per esempio di trend rialzista quando i prezzi tendono a crescere col tempo, ribassista nel caso contrario.

Teoria della preferenza della liquidità - LIQUIDITY PREFERENCE

È una delle teorie usate per spiegare la forma della curva dei rendimenti per scadenza di mercato, secondo la quale i soggetti economici tendono a richiedere una remunerazione più alta per poter vincolare i propri fondi per un periodo di tempo più lungo, originando l'andamento crescente della curva per scadenze.

Teoria della segmentazione del mercato - MARKET SEGMENTATION THEORY

Teoria che cerca di interpretare la dinamica dei rendimenti di mercato tramite la suddivisione dei gruppi di investitori in categorie, con preferenze ben distinte secondo la durata dell'investimento. Per quanto riguarda i titoli a reddito fisso, per esempio, questa teoria suggerisce che vi siano gruppi di operatori interessati preminentemente a scadenze temporali ben definite, e che quindi i vari segmenti di durata risultino parzialmente correlati per ciò che riguarda le relative caratteristiche di domanda e offerta di fondi.

Teoria delle aspettative - EXPECTATION THEORY

Teoria per cui gli agenti economici non basano il loro comportamento unicamente sulle informazioni economiche disponibili al momento, ma anche sulle previsioni e aspettative future delle più importanti grandezze economiche di riferimento. Se queste previsioni sono fatte a partire dalla totalità delle informazioni disponibili, le aspettative si definiscono razionali. Tra le varie teorie riguardanti i tassi d'interesse, la curva per scadenze dei tassi d'interesse si può interpretare attraverso la teoria delle aspettative come la curva che riporta le previsioni dei tassi futuri espresse dal mercato in un preciso momento.

Teoria di portafoglio - PORTFOLIO THEORY

È una teoria di carattere finanziario che permette la determinazione analitica dell'allocazione efficiente del capitale disponibile, tra le varie catregorie di beni, in modo da ottenere un determinato rapporto desiderato tra rischiosità e rendimento del portafoglio.

Teoria quantitativa della moneta - QUANTITY THEORY OF MONEY

Secondo questa teoria, il livello dei prezzi di un sistema economico è direttamente legato alla quantità di moneta disponibile nel sistema stesso. Adeguate operazioni di politica monetaria possono quindi controllare l'andamento del processo di inflazione di un Paese.

Termine - TERM

Periodo di validità di un contratto. Il termine può essere utilizzato per definire la durata di un titolo obbligazionario o la scadenza di un finanziamento. Può indicare anche le condizioni generali che sono alla base di una specifica obbligazione contrattuale come per esempio, il tasso d'interesse di un finanziamento.

Termine a lunga scadenza - LONG DATE FORWARD

Sono operazioni di Swap o di Outright in cambi, che consistono in scommesse speculative su periodi superiori all'anno (che normalmente è la più lunga tra le scadenze trattate).

Termine secco - OUTRIGHT FORWARD

Nel mercato delle divise, questo termine sta a indicare un'operazione di acquisto o di vendita per consegna in data successiva alla data di valuta. Con questa operazione si fissa il cambio a cui si tratterà la valuta in futuro alla scadenza.

Terzo mercato - THIRD MARKET

Il mercato di titoli esistente all'esterno di quelli organizzati nelle Borse valori. Vi sono trattati titoli non quotati in Borsa o in attesa di essere quotati.

Tesoriere - TREASURER

Funzionario di una società che ha l'incarico di dirigere le movimentazioni di denaro derivanti da operazioni di gestione. Per esempio il tesoriere di una banca provvede a reperire o collocare sul mercato interbancario i fondi movimentati dall'istituto.

Tetto sui pagamenti - PAYMENT CAP

Clausola presente in un contratto di mutuo ipotecario a tasso variabile, la quale prevede che gli incrementi di prezzo tra un pagamento e il seguente siano al massimo uguali a una percentuale del pagamento precedente. Questa clausola è in grado di proteggere il soggetto finanziato dal dover sostenere oneri ingenti, non prevedibili all'inizio.

Timing di mercato - MARKET TIMING

È l'abilità nel scegliere i momenti più idonei per effettuare un investimento o un disinvestimento. Questo termine si può riferire a un unico mercato (acquisto di azioni a prezzo basso e vendita a prezzo alto) o a più mercati: in questo caso ci si riferisce alla rotazione nel tempo delle varie opportunità d'investimento, come il passare da un investimento in un fondo comune azionario a uno bilanciato, ecc.

Titoli a breve - EUROCOMMERCIAL PAPER

Titolo di debito a breve termine non garantito, a sconto o con cedola di interessi, che viene emesso da istituzioni finanziarie in Europa e il cui pagamento avviene in dollari americani.

Titoli al portatore - BEARER BOND

Titoli pagabili al possessore degli stessi, che non vengono registrati nei libri del soggetto che li emette.

Titoli al portatore - BEARER BOND

Titoli pagabili al possessore degli stessi, che non vengono registrati nei libri del soggetto che li emette.

Titoli da rivendere - GOING AWAY

Operazione eseguita da un dealer in cui i titoli che vengono acquistati sono subito venduti a un investitore, e che quindi effettua solo un'intermediazione, guadagnando dalla differenza tra i due prezzi.

Titoli del tesoro - TREASURIES

Termine generico con il quale vengono definiti i titoli emessi dal Tesoro statunitense con scadenze più o meno lunghe.

Titoli di compensazione - EXCHANGES

Il complesso dei titoli presentati al pagamento presso l'organismo di compensazione.

Titoli di stato - TREASURY SECURITIES

Definizione generica che indica tutti i titoli emessi dal Tesoro degli Stati Uniti.

Titoli flottanti, in bilico - FLOATING SECURITY

Titoli acquistati dal broker con la precisa intenzione di rivenderli entro una stessa seduta di contrattazione. Con questo termine si indica anche il flottante di una società, che è l'ammontare dei titoli non in possesso del gruppo di controllo. Infine, vengono chiamati floating securities i titoli di nuova emissione non ancora venduti.

Titoli fungibili - FUNGIBLE SECURITIES

Sono titoli che depositati presso una cassa comune, possono essere trasferiti per giro contabile dal venditore al compratore.

Titoli garantiti - ASSET-BACKED SECURITIES

Titoli rappresentativi di debito emessi da banche o finanziarie per conto di società che ne assicurano il pagamento attraverso il cash flow conseguente da crediti commerciali o prestiti di varia natura. La trasformazione dei crediti in titoli negoziabili è detta "securitization".

Titoli gestiti a libro - BOOK ENTRY SECURITY

Sono titoli non emessi fisicamente, la cui proprietà viene rappresentata da specifiche registrazioni contabili su un libro tenuto dallo stesso emittente o da un soggetto da lui scelto. Negli Stati Uniti, per esempio, la maggior parte dei titoli di Stato è gestita attraverso registrazioni contabili tenute dalla Federal Reserve.

Titoli gestiti a libro - BOOK ENTRY SECURITY

Sono titoli non emessi fisicamente, la cui proprietà viene rappresentata da specifiche registrazioni contabili su un libro tenuto dallo stesso emittente o da un soggetto da lui scelto. Negli Stati Uniti, per esempio, la maggior parte dei titoli di Stato è gestita attraverso registrazioni contabili tenute dalla Federal Reserve.

Titoli governativi - GOVERNMENTS

Titoli di Stato emessi e garantiti da un governo, che comprendono: titoli a lungo termine, Buoni del Tesoro, titoli indicizzati garantiti dallo Stato, ecc. Queste obbligazioni rappresentano l'investimento avente il rischio minore di inadempimento da parte dell'emittente.

Titoli non registrati - LETTER SECURITY

Titoli azionari o obbligazionari non registrati dalle autorità di Borsa, e che quindi non possono essere trattati nelle Borse valori. Al contrario, possono essere ceduti a privati, solo dopo che questi abbiano sottoscritto un documento nel quale precisano che l'acquisto viene fatto a titolo di investimento e non a scopo di rivendita al pubblico.

Titoli propri - TREASURY STOCKS

Titoli azionari emessi da una società e poi riacquistati dalla stessa. Questi titoli, per legge, non hanno diritto al voto nelle assemblee, non consentono l'incasso del dividendo, ecc.

Titoli selezionati - SCREEN STOCKS

Sono dei titoli azionari che dopo una attenta analisi in termini di rapporti borsistici o fondamentali vengono prescelti per un investimento.

Titolo - SECURITY

Termine generico che indica i certificati rappresentativi dei diritti patrimoniali valutabili in denaro. Vengono definiti securities i titoli azionari e obbligazionari, i diritti rappresentativi di contratti o titoli, Warrant, Option, ecc. Il termine security se riferito a operazioni bancarie, identifica il bene prestato per garantire l'ottenimento di un finanziamento.

Titolo a conversione - MANDATORY CONVERTIBLE

Titolo obbligazionario di una società del quale è prevista, a una data precisa, la conversione in titolo azionario. Non è presente quindi un'opzione di conversione, ma la conversione avviene obbligatoriamente raggiunta la data prefissata nell'atto di emissione del titolo.

Titolo a copertura dei crimini - BANKER'S BLANKET BOND

Titolo acquistato da un istituto bancario presso una compagnia assicurativa, che risarcisce i danni derivati dai rischi dell'attività bancaria: furti, rapine, sottrazioni da parte dei dipendenti, ecc.

Titolo a copertura dei crimini - BANKER'S BLANKET BOND

Titolo acquistato da un istituto bancario presso una compagnia assicurativa, che risarcisce i danni derivati dai rischi dell'attività bancaria: furti, rapine, sottrazioni da parte dei dipendenti, ecc.

Titolo a medio termine - MEDIUM TERM BOND

È un'obbligazione la cui durata residua è di solito compresa fra due e dieci anni.

Titolo a sconto - DEEP DISCOUNT BOND

Obbligazione a basso tasso d'interesse, dove il prezzo corrente sconta la differenza in rapporto al tasso d'interesse di mercato.

Titolo ai massimi - TOPPING OUT

Definizione utilizzata per descrivere lo stato di un titolo o di un altro bene d'investimento il cui prezzo sia arrivato a un livello tale da poter essere difficilmente superabile.

Titolo anticipativo di emissione - BOND ANTICIPATION NOTE

Titolo a breve termine ripagato con denaro ricavato da un'emissione in corso di titoli a reddito fisso.

Titolo anticipativo di emissione - BOND ANTICIPATION NOTE

Titolo a breve termine ripagato con denaro ricavato da un'emissione in corso di titoli a reddito fisso.

Titolo azionario misto - DEBENTURE STOCK

Titolo azionario per il quale sono previsti pagamenti di somme fisse o variabili a intervalli stabiliti, in tal modo da renderlo più affine a un titolo obbligazionario, fermo restando che nell'eventualità del rimborso del capitale, il titolo è azionario a tutti gli effetti.

Titolo cartolare - DEFINITIVE SECURITY

Titoli che vengono emessi unitamente a un certificato materiale di supporto, rappresentativo del titolo stesso.

Titolo congiunto - JOINT NOTE

È un titolo rappresentativo di una promessa di pagamento, emesso e garantito da due o più soggetti, solitamente rimborsato mediante un piano rateale.

Titolo da schedario - CABINET SECURITY

Titoli così definiti perché trattati molto di rado, i cui ordini sono conservati in schedari appositi.

Titolo del tesoro - TREASURY BOND

Titolo di Stato a lungo termine emesso negli Stati Uniti. Sono obbligazioni garantite totalmente dallo Stato con scadenze comprese tra i dieci e i trent'anni. Le cedole fisse vengono pagate semestralmente, mentre il capitale nominale (equivalente a 1000 dollari o suoi multipli) viene rimborsato alla scadenza. Questi titoli sono simili ai Buoni poliennali del Tesoro italiani (BTP).

Titolo di capitale - CAPITAL NOTE

Ogni titolo di credito emesso da una società in grado di rappresentare una frazione del capitale operativo di un ente creditizio. I titoli a reddito fisso, per essere riconosciuti come "titolo di capitale", devono poter essere convertiti in capitale sociale in un qualunque momento futuro.

Titolo di debito - DEBT SECURITY

Titolo rappresentante una somma di denaro, il cui possessore si impegna a restituire entro i termini fissati e a condizioni stabilite in precedenza.

Titolo di deposito - DEPOSIT NOTE

Titolo a tasso fisso emesso da una banca, solitamente garantito da un'autorità pubblica, con una scadenza inclusa fra i 2 e i 5 anni. Contrariamente ai certificati di deposito, l'interesse viene valutato sulla base di un anno composto da 360 giorni.

Titolo di deposito - SAFEKEEPING CERTIFICATE

È un documento che rappresenta il diritto di proprietà su un titolo depositato presso un agente autorizzato. Il titolo può essere trasferito senza dover ricorrere al ritiro dal deposito.

Titolo di mercato - MARKETABLE SECURITY

Titoli facilmente trattabili sul mercato, senza che gli ordini di acquisto e di vendita influenzino il prezzo di equilibrio del mercato. Questi titoli, nei bilanci societari, sono compresi tra le attività correnti a breve termine. Possono essere titoli di Stato, ma anche accetazioni bancarie, carte commerciali, ecc.

Titolo di riferimento - BENCHMARK

Tra i titoli esistenti, quello considerato più significativo per definire una certa grandezza. Per esempio il titolo obbligazionario scelto fra tutti quelli con la stessa maturità e usato per valutarne il rendimento.

Titolo di riferimento - BENCHMARK

Tra i titoli esistenti, quello considerato più significativo per definire una certa grandezza. Per esempio il titolo obbligazionario scelto fra tutti quelli con la stessa maturità e usato per valutarne il rendimento.

Titolo di stato - GOVERNMENT BOND

Titolo obbligazionario che viene emesso dal governo di un Paese, e da questo garantito. Rappresenta in quel Paese l'investimento avente le probabilità più basse di mancato pagamento.

Titolo di stato ad Accrual - CERTIFICATE OF ACCRUAL ON TREASURY SECURITIES

Titoli di Stato a reddito fisso, detti Zero Coupon, senza cedola emessi sotto la pari con uno sconto pari al valore attuale del flusso di interessi.

Titolo droplock - DROPLOCK SECURITY

Titolo obbligazionario a tasso variabile che viene trasformato in tasso fisso nel momento in cui il tasso di riferimento va al di sotto di un livello fissato precedentemente.

Titolo garantito da ipoteca - MORTGAGE BACKED SECURITY

Titolo obbligazionario per il quale i pagamenti delle cedole e della parte di capitale sono garantiti da un complesso di mutui ipotecari.

Titolo in anticipo di tassazione - TAX ANTICIPATION NOTE

Titolo a breve termine emesso dalle autorità municipali degli Stati Uniti per esigenze di finanziamento corrente. Questa tipologia di titoli sarà rimborsata tramite entrate fiscali.

Titolo in dollari - DOLLAR BOND

Tipo di obbligazione denominata in dollari che viene emessa sul mercato europeo da soggetti che non risiedono negli Stati Uniti, oppure negli Stati Uniti da soggetti stranieri.

Titolo junior - JUNIOR SECURITY

È un titolo la cui garanzia dipende dal soddisfacimento degli obblighi finanziari legati a titoli privilegiati, chiamati "senior securities". Questi titoli possono essere sia azioni che obbligazioni: nel caso siano azioni, la garanzia è data dal livello di utili che oltrepassa quello di competenza dei titoli senior, nel caso siano obbligazioni, dal capitale eccedente quello posto a garanzia delle obbligazioni senior. L'ordine più frequente parte dai mutui ipotecari, passa attraverso le obbligazioni garantite, le azioni privilegiate per terminare infine con le azioni ordinarie, che sono i titoli junior rispetto a tutti gli altri.

Titolo multidivisa - MULTICURRENCY NOTE FACILITY

È un titolo di debito a breve o medio termine denominabile in più divise, in cui gli interessi possono essere pagati in una eurovaluta facente parte di un paniere specifico. Il cambiamento della valuta di denominazione avviene solitamente nel momento del pagamento periodico delle rate di interessi: con il rinnovo del titolo per il periodo seguente il debitore ha la possibilità di cambiare la valuta e il tasso di interesse.

Titolo non quotato - UNLISTED SECURITY

Titolo azionario o obbligazionario non quotato in un mercato ufficiale come la Borsa valori, ma trattato sul mercato over the counter (non regolamentato).

Titolo privilegiato - SENIOR SECURITY

Titolo che attribuisce al possessore uno specifico privilegio nel rimborso del capitale. Per esempio l'azione privilegiata ha diritto al rimborso del capitale anticipatamente a differenza di quella ordinaria.

Titolo quotato - LISTED SECURITY

Titolo, o strumento derivato, quotato regolarmente in una Borsa valori, che oltre a offrire una maggiore liquidità, dà maggiori garanzie legali agli azionisti, dovute al controllo esercitato da parte delle autorità di Borsa.

Titolo residuale - RESIDUAL SECURITY

È un titolo che viene emesso da una società e che ha la possibilità di poter variare i rapporti fondamentali di valutazione delle azioni esistenti. Per esempio, un warrant convertibile in azioni della società è un titolo residuale, infatti se esercitato aumenta il numero dei titoli in circolazione e perciò a parità di condizioni diminuisce l'utile di competenza di ciascun titolo.

Titolo senza cedola - ZERO COUPON

Titolo obbligazionario il cui rendimento viene dato esclusivamente dalla graduale crescita del valore del titolo fino alla scadenza, non prevedendo quindi il pagamento di cedole periodiche e riconoscendo l'interesse maturato in un'unica soluzione al momento del rimborso.

Titolo sottostante - UNDERLYING SECURITY

Titolo che è alla base di uno strumento derivato costruito su di esso. Per esempio un titolo di Stato può essere sottostante a un contratto future o a un'option; oppure un'azione può essere alla base di un warrant emesso da una società.

Titolo spazzatura - JUNK BOND

È un'obbligazione a rendimento elevato, ma con un rating internazionale inferiore a BAA della Moody's Investor Service e a BBB della Standard & Poor's Corp., perciò a più alto rischio.

Titolo speculativo - SPECULATIVE SECURITY

Titolo obbligazionario che a fronte di un alto rischio di mancanza di rimborso da parte dell'emittente, permette di ottenere un rendimento decisamente più elevato della media di mercato.

Titolo stagionato - SEASONED SECURITY

È così definito un titolo che ha un mercato secondario sviluppato e che gode di una certa reputazione, dato che è caratterizzato da solidità e dalla conoscenza da parte degli investitori.

Titolo tassato - TAXABLE SECURITY

Titolo i cui proventi sono sottoposti a tassazione.

Tom next - TOM NEXT

Operazionedi swap o deposito di mercato monetario o valutario in cui la data di decorrenza coincide con il giorno lavorativo successivo a quello corrente mentre quella di scadenza con il giorno lavorativo seguente. In genere si tratta di operazioni tramite le quali gli operatori provvedono a sistemare e pareggiare i saldi delle posizioni in divisa nazionale ed estera.

Toro - BULL

Chi prevede nell'immediato futuro un mercato rialzista. Allo stesso modo si definisce "bull market" un mercato i cui prezzi tendano al rialzo.

Toro - BULL

Chi prevede nell'immediato futuro un mercato rialzista. Allo stesso modo si definisce "bull market" un mercato i cui prezzi tendano al rialzo.

toro e orso - BULL AND BEAR

Riguarda un'emissione di titoli indicizzati. Per una metà dei titoli (Bull) il rimborso avviene al valore nominale corretto in funzione diretta dell'andamento, in un preciso intervallo di tempo, di un determinato indice generale di titoli azionari, mentre per l'altra metà dei titoli (Bear) il rimborso avviene in funzione inversa dello stesso indice prescelto. Il sottoscrittore può scegliere indifferentemente la quota Bull o quella Bear, oppure sottoscrivere entrambe.

toro e orso - BULL AND BEAR

Riguarda un'emissione di titoli indicizzati. Per una metà dei titoli (Bull) il rimborso avviene al valore nominale corretto in funzione diretta dell'andamento, in un preciso intervallo di tempo, di un determinato indice generale di titoli azionari, mentre per l'altra metà dei titoli (Bear) il rimborso avviene in funzione inversa dello stesso indice prescelto. Il sottoscrittore può scegliere indifferentemente la quota Bull o quella Bear, oppure sottoscrivere entrambe.

Trading company per le esportazioni - EXPORT TRADING COMPANY

Società che si è specializzata nella prestazione di servizi a imprese che esportano i loro prodotti. Questi servizi vanno dall'esame del rischio Paese all'assicurazione, all'effettuazione di spedizioni

Transazione - TRANSACTION

Qualsiasi operazione finanziaria o commerciale che venga rilevata nella struttura contabile. Per esempio gli acquisti di beni, i pagamenti degli stipendi, acquisti di titoli, ecc.

Transazione fuori borsa - EX PIT TRANSACTION

È un'operazione in titoli o materie prime che viene effettuata fuori dal recinto di grida della Borsa valori dove il bene viene quotato.

Trasparenza nei finanziamenti - TRUTH IN LENDING

Legge degli Stati Uniti che impone agli istituiti di credito di porre in evidenza, seguendo criteri prestabiliti, il costo globale di un'operazione di prestito, comprensivo perciò degli interessi sul capitale, degli oneri accessori, delle spese, delle commissioni, ecc.

Tratta - DRAFT

È un ordine scritto che viene emesso nei confronti di un soggetto e che lo obbliga a pagare, in un momento futuro, una determinata somma a una terza persona.

Tratta a scadenza fissa - TIME DRAFT

Questo titolo di credito può essere presentato al debitore per il pagamento non prima di una determinata data, contrariamente alle tratte a vista.

Tratta a vista - SIGHT DRAFT

Titolo di credito che può essere presentato al debitore per il pagamento in qualsiasi momento dall'emissione.

Tratta bancaria - BANK DRAFT

Titolo di credito emesso da un istituto bancario a valere su fondi che lo stesso ha in deposito presso un altro istituto bancario. Nel caso di banche logisticamente distanti questo strumento permette di effettuare più rapidamente il pagamento di fondi rispetto alla trasmissione di un assegno da parte di un cliente.

Tratta bancaria - BANK DRAFT

Titolo di credito emesso da un istituto bancario a valere su fondi che lo stesso ha in deposito presso un altro istituto bancario. Nel caso di banche logisticamente distanti questo strumento permette di effettuare più rapidamente il pagamento di fondi rispetto alla trasmissione di un assegno da parte di un cliente.

Tratta, buono - BILL

Nel settore titoli di credito, è l'ordine dato da un soggetto a un altro di pagare una somma a favore di un terzo soggetto alla scadenza di una data stabilita. Nei trasporti, il certificato emesso dal vettore che rappresenta le merci viaggianti. Fra i titoli di Stato statunitensi, i Treasury bills sono titoli con scadenza inferiore all'anno, analoghi ai Buoni Ordinari del Tesoro presenti in Italia. Il Due Bill, nelle contrattazioni dei titoli, è il documento per mezzo del quale l'acquirente indica le somme che vanno versate al venditore, e che riguardano gli obblighi della vendita e gli eventuali diritti accessori, (per esempio il pagamento di dividendi maturati prima della vendita).

Tratta, buono - BILL

Nel settore titoli di credito, è l'ordine dato da un soggetto a un altro di pagare una somma a favore di un terzo soggetto alla scadenza di una data stabilita. Nei trasporti, il certificato emesso dal vettore che rappresenta le merci viaggianti. Fra i titoli di Stato statunitensi, i Treasury bills sono titoli con scadenza inferiore all'anno, analoghi ai Buoni Ordinari del Tesoro presenti in Italia. Il Due Bill, nelle contrattazioni dei titoli, è il documento per mezzo del quale l'acquirente indica le somme che vanno versate al venditore, e che riguardano gli obblighi della vendita e gli eventuali diritti accessori, (per esempio il pagamento di dividendi maturati prima della vendita).

Trattato sulla doppia imposizione - DOUBLE TAXATION AGREEMENT

È un accordo stipulato tra due Paesi allo scopo di evitare una doppia imposizione.

Trattazione di valute a termine - FORWARD EXCHANGE TRANSACTION

Operazioni tramite le quali si stipula un contratto che stabilisce la compravendita di valuta a una data futura a un cambio prefissato.

Traveler'S cheque - TRAVELER'S CHEQUE

Titolo emesso da una banca autorizzata, che consente di acquistare valuta straniera in un Paese diverso da quello di emissione del titolo.

Trend al rialzo - UPTREND

La tendenza di un titolo a salire di prezzo con il passare del tempo. Rappresentandolo graficamente e segnando giorno per giorno l'andamento. Ne risulterà una linea ascendente tanto più pronunciata quanto più rapida sarà la salita del prezzo.

Triangolo - TRIANGLE

Struttura grafica che rappresenta l'evoluzione nel tempo dei prezzi di un titolo. È composta da due linee di trend che mostrano inclinazioni differenti e che quindi si intersecano in un punto. L'interpretazione dei diversi triangoli che si possono così formare, permette di formulare una previsione sul possibile andamento futuro del prezzo.

Trimestre - QUARTER

È l'intervallo di tempo, di tre mesi, utilizzato dalle società americane quotate in Borsa per la redazione del bilancio.

Turnover dei crediti commerciali - ACCOUNTS RECEIVABLES TURNOVER

Rapporto tra il fatturato rappresentato dai crediti e la giacenza media dei crediti stessi. Questo rapporto, che indica la misura in cui i prodotti sono convertiti in denaro e quante volte i crediti ricevuti sono stati introitati durante l'esercizio, viene utilizzato come indice di valutazione dell'efficienza finanziaria aziendale.

Tutto o nulla - ALL OR NONE

Clausola che permette all'emittente di ritirare totalmente l'emissione nel caso non venga sottoscritta integralmente. Nelle contrattazioni in titoli, un ordine che deve essere eseguito integralmente.

Performance Trading

Home | Mappa | Staff | Disclaimer | Privacy | Supportaci | Contact

Copyright © PerformanceTrading.it ed il suo contenuto sono di esclusiva propriet� di DHDwise. E' vietata la riproduzione anche parziale di qualsiasi parte del sito senza autorizzazione compresa la grafica e il layout. Prima della consultazione del sito leggere il disclaimer. Per informazioni consultare la sezione info.